04

ASSEGNI FAMILIARI: DAL 01.04.19 SOLO IN TELEMATICO

Con la circolare n.45/2019 , l’Inps introduce un’importante novità che coinvolge i lavoratori dipendenti che hanno diritto a percepire gli Assegni Familiari.

I lavoratori dipendenti dal 1° aprile 2019 devono presentare la domanda per gli Assegni Familiari, inviando la richiesta all’Inps esclusivamente in modalità telematica. Di conseguenza, non dovranno più presentare al datore di lavoro la modulistica cartacea in uso fino al 31/03/2019.

In modalità telematica all’Inps dovranno essere presentate anche tutte le domande di variazione, nel caso in cui si verifichino modifiche che incidono sull’importo degli assegni familiari.

L’Inps sarà responsabile della verifica del diritto all’assegno e della determinazione dell’importo giornaliero e dell’importo massimo mensile.

Nulla cambia in relazione al pagamento, i lavoratori continueranno a percepire gli Assegni Familiari in busta paga, mentre il datore di lavoro seguiterà a conguagliare gli importi sulle denunce mensili come avvenuto sino ad ora.

Modalità di presentazione della domanda per lavoratori dipendenti di aziende del settore privato:

I lavoratori dipendenti dovranno presentare la domanda di assegno per il nucleo familiare all’INPS, esclusivamente in via telematica, mediante uno dei seguenti canali:

  • WEB tramite il servizio on-line dedicato, accessibile dal sito inps.it, se in possesso di PIN dispositivo, di una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2 o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).
  • Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.

Gestione domande presentate in modalità cartacea al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019:

Nel periodo compreso fra il 1° aprile 2019 e il 30 giugno 2019, i datori di lavoro potranno erogare le prestazioni di assegno per il nucleo familiare, e procedere al relativo conguaglio, sulla base sia di domande cartacee presentate dal lavoratore al datore di lavoro entro e non oltre il 31 marzo 2019, sia di domande telematiche presentate all’INPS  dal 1° aprile 2019.

Per quanto riguarda le domande di assegno per il nucleo familiare presentate in modalità cartacea fino alla data del 31 marzo 2019 , il datore di lavoro dovrà secondo le modalità sinora utilizzate, liquidare gli assegni ed effettuare il relativo conguaglio al più tardi in occasione della denuncia Uniemens relativa al mese di giugno 2019.

Dopo predetta data non sarà più possibile effettuare conguagli di importi per assegni per il nucleo familiare che non siamo stati richiesti con le nuove modalità telematiche.

Read More

04

730 Denuncia redditi X PENSIONATI E DIPENDENTI a costo ridotto CAF CGN

CAMPAGNA 2018 a cura del CAF CGN caf dei PROFESSIONISTI offrono un SERVIZIO DI COMPILAZIONE ED ELABORAZIONE DEL MOD.730 PER DIPENDENTI E PENSIONATI  A costo ridotto a partire da € 35,00 che include : CU + abitazione principale con mutuo + spese mediche; denuncia congiunta € 70,00.

Il CAF  CGN rispetta  tutti i requisiti normativi per lo svolgimento dell’attività di assistenza fiscale nonché dell’apposizione del visto di conformità sulle dichiarazioni elaborate dai propri Uffici Autorizzati.

Il nostro servizio a basso costo ma non a bassa professionalità è anche per contrastare quei Caf di dubbia provenienza, o non sono rintracciabili nei confronti di cartelle dall’Agenzia Entrate.

CHIAMA, PRENOTA 347.2344028 SAM ufficio autoriazato alla raccolta documenti

no file di attesa, no tempi lunghi, no tessera, no associazione, elasticità di orario.

DOCUMENTI UTILI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2018

  1. I documenti (redditi e spese relativi all’anno 2017) a titolo esemplificativo sono:
  2.  Dichiarazione redditi anno precedente
  3.  CU  certificazione unica
  4.  Spese sanitarie
  5. interessi passivi su mutui (contratto compravendita, contratto mutua, oneri accessori, quietanze interessi, fatture ristrutturazione/costruzione)
  6. Assicurazione sulla vita, infortuni, invalidità, non autosufficienza superiore al 5% (contratto e quietanze)
  7.  Spese funebri
  8.  Spese frequenza di scuole dell’infanzia, dei primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado o Spese frequenza corsi istruzione universitaria presso Università statali e non statali
  9. Spese per addetti all’assistenza personale
  10. Spese per attività sportive dei ragazzi
  11. Canoni locazioni studenti universitari fuori sede
  12.  Spese veterinarie
  13. Spese Asili nido
  14. Versamenti ONLUS
  15. Contributi previdenziali assistenziali
  16. Assegni periodici corrisposti al coniuge (sentenza e quietanze, Cod.Fisc. ex‑coniuge
  17. Contributi servizi domestici
  18. Spese mediche e assistenza portatori di handicap
  19. Previdenza complementare
  20. Spese per interventi di recupero dei patrimonio edilizio e per l’adozione di misure antisismiche
  21. Spese 50% per l’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione e IVA per acquisto abitazione A o 8 o Spese per risparmio energetico
  22. Contratto di locazione ricevuta ultima proroga o annualità
  23.  Altre spese
Read More

04

CAF CGN s.p.a. Proposta Convenzione Aziendale

CAF  CGN s.p.a.                                                                      CAF  DEI PROFESSIONISTI

CAMPAGNA 2018 SERVIZIO DI COMPILAZIONE ED ELABORAZIONE DEL Mod. 730 E IMU PER VOSTRI DIPENDENTI E LORO FAMILIARI (assistenza fiscale ai sensi dell’Art.78 L. n° 413/91 e successive modificazioni)

Gentile utente / Spett.le Azienda

Il nostro Studio, Ufficio Autorizzato del CAF CGN (Circuito di Garanzia Nazionale), desidera proporre alla vostra Azienda una convenzione per beneficiare della compilazione ed elaborazione a prezzo agevolato delle dichiarazioni dei redditi (modello 730) e dei relativi modelli per il pagamento dell’IMU e TASI in favore dei vostri dipendenti e dei loro familiari.

Il servizio è reso dal nostro Studio che si preoccuperà del coordinamento dell’intera iniziativa, dalla raccolta della documentazione alla gestione del conguaglio mediante il modello 730/4, passando per la consegna del modello 730 direttamente ai dipendenti.

Si precisa, inoltre, che le informazioni relative alla dichiarazione modello 730 saranno trattate nel più ampio rispetto della legge sulla Privacy.

Vi sottoponiamo, perciò, la nostra migliore offerta in merito al servizio proposto e di seguito i vantaggi, nonché gli aspetti economici connessi.

VANTAGGI PER L’AZIENDA

  • Minor lavoro amministrativo:
  1. li CAF CON provvederà a inoltrarvi un solo modello 730/4 evitandoti la gestione del rinvio a più CAF dei modelli stessi
  2. Il lavoro è demandato al professionista al quale sono in capo la responsabilità e gli oneri della compilazione ed elaborazione dei modelli 730

        Fidelizzazione e tutela dei dipendenti:

  1. L’azienda propone un professionista serio e affidabile per svolgere gli adempimenti fiscali
  2. Viene fornito ai dipendenti un servizio di valore, anche sotto forma di benefit

VANTAGGI PER I DIPENDENTI

 Consegna direttamente in azienda di tutta la documentazione fiscale necessaria per la compilazione ed elaborazione del modello 730

 Ritiro diretto del modello 730 senza alcuno spostamento

  • Adempimento degli obblighi fiscali con il minor dispendio di tempo
  • Vantaggio economico importante derivante dalla presente convenzione

RESPONSABILITÀ

Il CAF CGN rispetta tutti i requisiti normativi per lo svolgimento dell’attività di assistenza fiscale nonché dell’apposizione del Visto di conformità sulle dichiarazioni elaborate dai propri Uffici Autorizzati.

CORRISPETTIVO SPETTANTE ALL’UFFICIO AUTORIZZATO SCRIVENTE

A fronte dell’attività di consulenza per l’elaborazione e compilazione dei Modelli 730 dell’anno in corso verrà richiesto a ciascun contribuente un compenso di:

Euro  35,00   per Modello 730 singolo compilato dal professionista

Euro  70,00   per Modello 730 congiunto compilato dal professionista 

Sottolineiamo che nessun obbligo e nessun addebito sarà a carico dell’Azienda stipulante la convenzione con durata limitata alla campagna 2018.

Alla presente si allega:

  • Pro-memoria e prenotazione 730 da consegnare ai dipendenti e ai loro familiari
  • Autorizzazione all’esercizio dell’attività di assistenza fiscale ai dipendenti e pensionati CAF CGN p.a.

In attesa di un vostro gentile riscontro, a disposizione per un incontro di approfondimento anche presso la vostra sede.

Cordiali saluti.                                               Responsabile ufficio  Monica Vincenza

Reggio Emilia 15/03/2018

     CAF  CGN s.p.a.   Via Pistelli 5 – Reggio Emilia – 347.2344028

Read More

03

Assegni familiari: soglie 2018

L’INPS aggiorna i limiti di reddito per gli assegni familiari 2018 di lavoratori agricoli e autonomi in base all’indice di inflazione: tutte le tabelle caso per caso.

I limiti cambiano a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare e della presenza di persone con disabilità.

La prestazione si calcola in base a un importo fisso (che viene rivalutato in base all’inflazione) moltiplicato per il numero dei componenti del nucleo familiare (richiedente, coniuge, figli legittimi o adottivi fino a 18 anni o fino a 26 anni se iscritti all’università, fratelli e sorelle conviventi minorenni o permanentemente inabili al lavoro, genitori, compresi quelli naturali).

Nucleo
familiare
Reddito annuo massimo
con figlio e genitore a carico
Reddito annuo massimo
assegni e maggiorazione pensione
una persona* 9.672,50
due persone 16.050,40 19.222,07
tre persone 20.637,79 24.711,85
quattro persone 24.646,66 29.515,81
cinque persone 28.658,91 34.319,82
sei persone 32.479,70 38.896,38
sette persone 36.299,79 43.472,19

(*) titolare maggiorenne di pensione ai superstiti unico componente del nucleo familiare

Ci sono poi alcune situazioni particolari: persone senza coniuge (vedovi, separati, divorziati, celibi o nubili, abbandonati), nuclei familiari con persone con inabilità al 100%, persone senza coniuge nel cui nucleo ci siano persone dichiarate totalmente inabili.

Ecco la relativa tabella

Nucleo
familiare
Reddito annuo massimo
con figlio e genitore a carico
Reddito annuo massimo
assegni e maggiorazione pensione
una persona capofamiglia single: 10.639,75
nucleo con persone con inabilità: 14.508,75
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 15.476,00
due persone capofamiglia single: 17.655,44
nucleo con persone con inabilità: 24.075,60
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 25.680,64
capofamiglia single: 21.144,28
nucleo con persone con inabilità: 28.833,11
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 30.755,31
tre persone capofamiglia single: 22.701,57
nucleo con persone con inabilità: 30.956,69
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 33.020,46
capofamiglia single: 27.183,04
nucleo con persone con inabilità: 37.067,78
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 39.538,96
quattro persone capofamiglia single: 27.111,33
nucleo con persone con inabilità: 36.969,99
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 39.434,66
capofamiglia single: 32.467,39
nucleo con persone con inabilità: 44.273,72
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 47.225,30
cinque persone capofamiglia single: 31.524,80
nucleo con persone con inabilità: 42.988,37
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 45.854,26
capofamiglia single: 37.751,80
nucleo con persone con inabilità: 51.479,73
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 54.911,71
sei persone capofamiglia single: 35.727,67
nucleo con persone con inabilità: 48.719,55
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 51.967,52
capofamiglia single: 42.786,02
nucleo con persone con inabilità: 58.344,57
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 62.234,21
sette persone capofamiglia single: 39.929,77
nucleo con persone con inabilità: 54.449,69
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 58.079,66
capofamiglia single: 47.819,41
nucleo con persone con inabilità: 65.208,29
capofamiglia single di nucleo con persone con disabilità: 69.555,50

Ci sono poi i nuovi limiti di reddito per i familiari a carico:

  • 714,62 euro per il coniuge, un genitore, ciascun figlio o equiparato;
  • 1250,58 euro per due genitori ed equiparati.
Read More

03

Assegni familiari dal Comune: importi 2018

Assegni familiari: gli importi aggiornati erogati dai Comuni nel 2018 ed i requisiti per poter fruire dei benefici.

Si tratta di somme erogate dall’INPS  a carico dei Comuni, in aggiunta alle normali tutele riconosciute dall’ordinamento statale, a nuclei residenti che si trovino in determinate situazioni reddituali da accertare in base all’ISEE:

  • l’assegno familiare in favore dei nuclei familiari con almeno tre figli minori a carico;
  • l’assegno di maternità.

Assegno familiare

L’assegno familiare quest’anno:

  • spetta per 13 mensilità di importo pari a 142,85 euro;
  • spetta se il nucleo familiare non possiede risorse reddituali e patrimoniali superiori per il 2018 ad un valore ISEE di 8.650,11 euro;
  • viene corrisposto in misura integrale de l’ISEE del beneficiario non risulta superiore a 6.793,06 euro.

L’INPS provvede al pagamento dell’assegno con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio) per i dati ricevuti dai Comuni almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

Assegno di maternità

L’assegno mensile di maternità vale nel 2018 342,62 euro al mese e spetta per cinque mensilità, a patto che il valore ISEE del nucleo familiare non risulti superiore a 17.141,45 euro.

Read More

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi