Category Archives: Affitti / Locazioni CONTRATTI testi Link

11

REGOLE e Tasse nel COMODATO GRATUITO

Il comodatario è titolare di un diritto personale di godimento di un immobile, ma non detiene il diritto di proprietà.
1 ) Il contratto di comodato d’uso è disciplinato dagli art. 1803 e successivi del codice civile e si realiz-za solitamente all’interno dell’ambito familiare;
2 ) colui che ha ricevuto in consegna il bene non può cedere il diritto di usufruirne a terzi, senza il consenso del proprietario, che può in qualsiasi momento richiedere la restituzione dell’immobile, qualo-ra si verifichi il fatto;
3 ) il comodatario deve restituire il bene immediatamente dopo la richiesta;
4 ) possono essere previste cifre forfettarie basse ( max € 100,00 al mese ) per spese varie. Queste cifre non vanno dichiarate.
5 ) Non vi è l’obbligo di dotarsi di CERTIFICAZIONE ENERGETICA ACE
6 ) Conviene sempre mettere una scadenza anche avanti tipo 5 o 10 anni.
7 ) Serve spostare la residenza nell’immobile dato in comodato
8) I costi sono fissi € 200,00 di tasse + 2 marche da Bollo da € 16,00 cada una

NON FACCIAMOCI TROVARE IMPREPARATI

prenota al 347.2344028 il tuo COMODATO 

Read More

06

A USO DIVERSO DALL’ABITAZIONE

PREVISIONE NORMATIVA art. da 27 a 31 L.392/78

FATTISPECIE  : COMMERCIALE

STIPULABILI in tutti i  Comuni

DURATA art. 27 – 28  l. 392/78 non può essere inferiore ai 6 anni + 6 se gli immobili sono adibiti a una delle attività indicate : industria , commercio, artigiani o lavoro autonomo

CANONE : libero

SPECIFICARE : se è un’attività legata al pubblico o no.

AGEVOLAZIONI FISCALI ERARIALI : no
REGIME FISCALE SOSTITUTIVO non è possibile optare per il regime della “cedolare secca”.

 

Read More

06

STUDENTI UNIVERSITARI

PREVISIONE NORMATIVA art. 5, c. 2 e 3, L.431/98

NORMATIVA DI APPLICAZIONE DM ex art. 4, c. 2, L.431/98

FATTISPECIE per studenti iscritti a un corso universitario in un Comune diverso da quello di residenza

STIPULABILI nei Comuni sedi di università o corsi universitari distaccati o di specializzazione nonché nei Comuni limitrofi, con obbligo di allegare al contratto l’iscrizione all’istituto in corso d’anno

DURATA da 6 mesi a 3 anni

SCHEMA DI CONTRATTO all. DM ex art. 4, c. 2, L.431/98

ONERI ACCESSORI Tabella all. DM ex art. 4, c. 2, L.431/98

CANONE all’interno di fasce di oscillazione fissate in appositi Accordi territoriali; in mancanza di Accordo locale, supplisce un DM sostitutivo ex art. 4, c. 3, L.431/98

AGEVOLAZIONI FISCALI ERARIALI  e Registro sul 70% del canone, nei Comuni ad alta tensione abitativa
REGIME FISCALE SOSTITUTIVO possibilità di optare per il regime della “cedolare secca”, qualora ricorrano i presupposti

 

Read More

06

CONCERTATO 3 + 2

PREVISIONE NORMATIVA art. 2, c. 3, L.431/98

NORMATIVA DI APPLICAZIONE DM ex art. 4, c. 2, L.431/98

FATTISPECIE esigenze abitative ordinarie

STIPULABILI in tutti i Comuni

DURATA non inferiore a 3 anni, con proroga di 2 (salvo disdetta per i motivi di cui all’art. 3, c. 1, L. 431/98)

SCHEMA DI CONTRATTO all. DM ex art. 4, c. 2, L.431/98

ONERI ACCESSORI Tabella all. DM ex art. 4, c. 2, L.431/98

CANONE all’interno di fasce di oscillazione fissate negli Accordi territoriali; in mancanza di Accordo locale, supplisce il DM sostitutivo ex art. 4, c. 3, L.431/98

AGEVOLAZIONI FISCALI e Registro sul 70% del canone, nei Comuni ad alta tensione abitativa (esempio: Reggio nell’Emilia e le province di , Scandiano, Montecchio, Rubiera, Casalgrande, Correggio)
REGIME FISCALE SOSTITUTIVO possibilità di optare per il regime della “cedolare secca”, qualora ricorrano i presupposti

 

Read More

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi