03

COMODATO D’USO GRATUITO genitori / figli

I costi

L’imposta di registro per i comodati d’uso gratuito è pari ad € 200,00 oltre ad una marca da bollo di € 16,00 per ogni originale presentato.

I Tempi

Il contratto in comodato gratuito va registrato entro 20 giorni dalla data più vecchia apposta sul contratto ( o inizio comodato o data stipula, anche coincidenti ).

I codici

Il pagamento deve essere effettuato con mod. F23 con codice tributo 109T.

Un comodato d’uso gratuito può essere a tempo indeterminato, e non ci sono costi di chiusura.

La durata

Se è prevista una scadenza e lo si vuole prorogare è necessario procedere alla registrazione di un nuovo contratto in comodato d’uso con le modalità descritte.

Nel comodato d’uso gratuito non è previsto ovviamente nessun canone di locazione, ma solo un’eventuale piccola somma di rimborso spese, se necessario, con relative indicazioni di pagamento.

Read More

03

REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE SENZA FIRMA

La normativa sugli affitti permette di registrare un contratto di locazione anche senza la firma del locatario purché ci si trovi in uno specifico contesto di applicazione.

Un contratto di locazione che non presenta la firma dell’affittuario (locatario) non è nullo purché sia registrato, quindi abbia la forma scritta e registrato.

La registrazione può essere realizzata dal locatore, dal proprietario che affitta l’immobile ma anche dal cosiddetto conduttore, ovvero da chi prende in affitto l’immobile

È possibile infatti rivolgersi a un intermediario abilitato ai servizi Entratel.

In tal caso sarà necessario presentare la documentazione compilata:  modello RLI, che sostituisce il modello 69 utilizzato in passato. Può essere consegnato anche senza le copie del contratto firmato dalle parti ed è valido sia per la registrazione sia per le proroghe del contratto, nonché per subentri e risoluzioni. Se non si ha la possibilità di inserire la firma del conduttore, il modello può essere firmato dal richiedente.

Utilizzare il modello F24 Elide (Elementi Identificativi) o F23, che attesti anche il pagamento dell’imposta di registro (ad esempio del 2% del canone annuo nel caso in cui si tratti di un fabbricato ad uso abitativo). In alternativa è possibile indicare il codice IBAN del conto sul quale addebitare l’imposta.

In tutti i casi rimane facoltativa la consegna contestuale delle copie firmate del contratto, fatta eccezione per i casi in cui sono presenti più di 3 locatori o di 3 conduttori o un soggetto IVA. In queste circostanze, infatti, sarà invece necessario includere le copie firmate e bollate (con marca da bollo anteriore o contemporanea alla data di stipula) del contratto di locazione.

 

Read More

03

SEI DETENTORE DI UN IMMOBILE, PUOI AFFITTARE

 

Non serve esserne proprietari per sottoscrivere validamente il contratto di locazione di un immobile, ma è sufficiente esserne il detentore, purchè ciò derivi da una causa lecita. A chiarirlo è stato il Tribunale di Roma, Sezione Sesta Civile, con la sentenza n. 9214/2015.

Questo significa che non è il proprietariodell’immobile l’unico soggetto legittimato a dare in locazione a terzi l’immobile stesso, ma ad affittarlo può essere anche chiunque abbia la disponibilità di fatto del bene, a qualsiasi titolo, purché la detenzione sia stata acquistata lecitamente, ovvero per una ragione non contraria alla legge.

Nel motivare la propria decisione, il Tribunale ha richiamato diverse sentenze dellaCassazione che ribadiscono la consolidata interpretazione della Giurisprudenza secondo la quale deve essere considerato valido il contratto di locazione stipulato da chiunque abbia disponibilità (anche soltanto) di fatto di un bene (sentenze: n. 25911/2013, n. 15443/2011, n. 9493/2007, n. 8411/2006, n. 4764/2005, n. 470/1997, n. 640/1978 e n. 306/1968).

Read More

03

CANONE RAI in attesa di istruzioni e decreto

A Luglio in bolletta le prime 70,00 € .

SPORTELLO SAT
Agenzia delle Entrate
Direzione Provinciale I di Torino
Ufficio Territoriale di Torino 1
Sportello S.A.T C.P. 22 10121 – Torino (To)
Indirizzo pec: cp22.sat@postacertificata.rai.it (solo da PEC)

Numero verde attivo da alcune settimane per informazioni gratuite 800.93.83.62

Decreto in ritardo, Le dichiarazioni saranno definite nei modi e nei termini, nei prossimi mesi con specifico decreto.

Per ulteriori informazioni chiama 347.2344028 . scrivi registroaffitti@gmail.com

 

 

Read More

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi