11

DEPOSITO CAUZIONALE MATURA E SI TRASCINA

La legge stabilisce che la somma richiesta a garanzia di un contratto di locazione non puo’ superare l’importo di tre mensilita’, e matura gli interessi legali che verranno applicati seguendo la serie storica degli stessi.

CAMBIO DI PROPRIETARIO

l’acquirente dell’immobile locato che subentra al precedente proprietario-locatore e’ obbligato a corrispondere gli interessi all’inquilino (cosi’ come e’ autorizzato a riscuoterne il mensile), e cio’ indipendentemente dalla consegna o meno del relativo importo da parte dell’originario locatore.

STIPULA DI NUOVO CONTRATTO

Per il medesimo immobile e stesso locatore, reinserire la cifra originaria della cauzione nel nuovo contratto (se gli interessi sono sempre stati riconosciuti) o con calcolo degli interessi per gli anni mancanti. SE NON SI TRASCINA LA CAUZIONE NEL NUOVO CONTRATTO SI PERDE OGNI DIRITTO DI RESTITUZIONE.

Read More

11

REGOLE e Tasse nel COMODATO GRATUITO

Il comodatario è titolare di un diritto personale di godimento di un immobile, ma non detiene il diritto di proprietà.
1 ) Il contratto di comodato d’uso è disciplinato dagli art. 1803 e successivi del codice civile e si realiz-za solitamente all’interno dell’ambito familiare;
2 ) colui che ha ricevuto in consegna il bene non può cedere il diritto di usufruirne a terzi, senza il consenso del proprietario, che può in qualsiasi momento richiedere la restituzione dell’immobile, qualo-ra si verifichi il fatto;
3 ) il comodatario deve restituire il bene immediatamente dopo la richiesta;
4 ) possono essere previste cifre forfettarie basse ( max € 100,00 al mese ) per spese varie. Queste cifre non vanno dichiarate.
5 ) Non vi è l’obbligo di dotarsi di CERTIFICAZIONE ENERGETICA ACE
6 ) Conviene sempre mettere una scadenza anche avanti tipo 5 o 10 anni.
7 ) Serve spostare la residenza nell’immobile dato in comodato
8) I costi sono fissi € 200,00 di tasse + 2 marche da Bollo da € 16,00 cada una

NON FACCIAMOCI TROVARE IMPREPARATI

prenota al 347.2344028 il tuo COMODATO 

Read More

11

OCCHIO AL DOPPIO, BIANCO E NERO

Nel caso in cui un proprietario, contestualmente alla stipula del contratto di affitto, richieda all’inquilino di firmarne un altro con una certa misura di canone. La corresponsione dei due canoni è la cifra totale concordata. Solo il primo contratto viene registrato. La pretesa di un ulteriore canone, oltre a quello previsto nel contratto registrato è da ritenersi nulla, come previsto dalla Legge. La situazione non cambia nemmeno se il locatore registra anche il secondo contrato con le dovute sanzioni

Read More

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi